FAST FURNITURE ASPETTI NEGATIVI E PERCHÉ EVITARE ACQUISTI NON CONSAPEVOLI

Da un po’ di tempo a questa parte il settore della moda ha finalmente evidenziato gli aspetti negativi prodotti da quell’universo consumistico chiamato fast fashion.

Oggi, finalmente ci sono consumatori e consumatrici molto attenti, disposti a rinunciare a qualche vestito in più. A quei capi talmente economici che resistono una sola stagione, prodotti con fibre sintetiche che fanno puzzare e che passano di moda nel giro di due settimane, meglio un vestito o due in meno ma di qualità. Lo stesso ragionamento si può ampliare al mondo dell’arredamento e dell’home decor.

Ormai sono molti i brand che sono entrati a gamba tesa nelle nostre case omologandole.

Alzi la mano chi non ha nulla di IKEA, MAISON DU MONDE, CASASHOPS?

Molti di noi potranno giustamente domandarsi: “E come la mettiamo coi costi? Un divano o un tavolo non sono certo equiparabili ad una t-shirt o a un paio di jeans!” IKEA come ZARA o H&M è sicuramente la risposta immediata a questa domanda. 

Ma perché non proviamo prima di tutto a fare un giro in cantina o in soffitta dai nonni, oppure a farci ammaliare dalle tante chicche che si possono trovare nei mercatini dell’usato, ridando vita e nuova dignità a forniture uniche, esclusive che hanno ancora tanto da offrire alle nostre case.

La nostra casa parlerà di noi, di cosa vogliamo, di chi siamo!

Vuoi rimanere aggiornato con le nostre news?

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Condividi il post
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Articoli correlati

ECOMATERIALI – LINO

Lo sapevate che?⁣⁣⁣⁣ “Il lino è per il sarto ciò che il marmo è per lo scultore: una materia nobile” disse Christian Dior.⁣⁣⁣⁣Il materiale di cui

ECOMATERIALI – CANAPA

Lo sapevate che la canapa è un materiale che può essere definito ecosostenibile, biocompatibile, riciclabile, rinnovabile, compostabile, e perchè no innovativo? La canapa ha una crescita rapida