VERNICI E PITTURE, QUELLO CHE DEVI SAPERE.

vernici e pitture aperte sostenibili

“Le giornate si sono allungate, il sole risplende e abbiamo una gran voglia di rinnovare casa, è questo il momento giusto per tinteggiare le pareti o semplicemente di imbiancare. Ma a questo proposito non basta seguire la raccomandazione di arieggiare bene la stanza dopo l’utilizzo di vernici, perché alcune delle sostanze che le compongono sono molto persistenti e continuano ad essere rilasciate anche per anni.

Vernici, perché è giusto sceglierle con attenzione?

E’ con questo incipit che inizia l’articolo che abbiamo scritto per koroo, del quale vi lasciamo il link qui.

Perché abbiamo deciso di scrivere un articolo sulle vernici?

Non so se lo sapete ma, per 1 kg di vernice vengono prodotti 100 kg di rifiuti speciali. Ogni anno in Italia si smaltiscono un milione di tonnellate di vernici e prodotti similari. 

Se pensiamo che spesso questi prodotti sono a base di materiale petrolchimico è facile arrivare ad una conclusione. Dobbiamo evitare l’utilizzo di queste sostanze se non vogliamo inquinare attraverso i rifiuti e anche se vogliamo respirare un’aria migliore all’interno delle nostre case. Sì proprio così le vernici di origine sintetica rilasciano nell’aria i famigerati VOC (Componenti Organici Volatili) quegli agenti irritanti che producono il tanto temuto inquinamento indoor.

Alcuni di questi, come benzene e formaldeide, sono addirittura classificati da IARC come cancerogeni.

Ecco perché pensiamo che sia giusto approfondire la conoscenza delle varie tipologie di vernici che esistono sul mercato.

vernici e pitture aperte sostenibili
pic by Unsplash

A tal proposito, per completare il lungo elenco di vernici e pitture che troverete nell’articolo per koroo, è doveroso dire che esistono anche vernici foto-catalitiche o “vernici mangia smog”. La loro caratteristica principale è quella “di pulire” l’aria dagli inquinanti atmosferici. Ma riguardo a quest’ultime non ci sentiamo ancora di consigliarle, perché è ancora  dubbia la tossicità del biossido di titanio, del quale si sfrutta il processo fotocatalitico.

Ancora una volta i primi passi per diventare più eco friendly li possiamo muovere in casa, con piccoli gesti, come l’attenzione per la scelta di finiture più ecocompatibili attraverso uno studio degli  interni che rispetti l’ambiente e quindi noi stessi. 
vernici e pitture aperte sostenibili
pic by Taelynn Christopher

Fortunatamente anche in Italia troviamo produttori di vernici che producono con un occhio di riguardo per l’ambiente. 

Un’azienda su tutte, che ci sentiamo di menzionare, della quale abbiamo raccolto informazioni e che si è sottoposta alla compilazione del nostro questionario “grado di sostenibilità”, è Solas.

Quest’azienda offre una selezione di vernici e trattamenti formulati con materie prime naturali bio-degradabili e bio-compatibili. Di queste vernici ciò che più viene apprezzato sono la resa e la lunga durata che è addirittura superiore a quella delle vernici fatte con agenti chimici.

Alcuni dei loro prodotti li trovate anche nella nostra galleria materiali  e vi invitiamo ancor di più ad approfondire la loro storia aziendale.

pic by David Pisnoy

Ricordiamoci sempre che le nostre decisioni in fatto di acquisti, rappresentano un’arma potentissima a nostra disposizione. Dobbiamo far sì che le imprese che investono nel rispetto dell’ambiente siano sempre più presenti sul mercato e spingere le aziende che ancora non lo fanno, a rivedere le proprie strategie.

Vuoi rimanere aggiornato con le nostre news?

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Condividi il post
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Articoli correlati

ECOMATERIALI – RATTAN

Lo sapevi che, Il rattan è un materiale naturale e di grande tendenza? Così come lo sono la rafia, il vimini, il midollino e la